Psicoterapia dinamica

I Disturbi d'Ansia:

Il Panico >> Gli Attacchi di panico

Come curare il disturbo di panico


Psicoterapia ad orientamento dinamico. La psicoterapia può essere di aiuto nel trattamento del disturbo di panico. Il trattamento è volto ad aiutare il paziente a capire il significato profondo ipotizzato dell'ansia, il simbolismo delle situazioni evitate, il bisogno di reprimere gli impulsi e i guadagni secondari legati ai sintomi.

Alcuni clinici potrebbero discutere il fatto che un agente ansiolitico potrebbe eliminare rapidamente ed economicamente la sintomatologia di taluni pazienti affetti da disturbi d'ansia; l'intento dello psichiatra orientato in senso psicodinamico è tuttavia quello di raggiungere un obiettivo che sia qualcosa di più di un semplice sollievo sintomatologico.


La psicoterapia psicodinamica può rappresentare il trattamento di scelta per il paziente che ha un'inclinazione psicologica, è motivato a comprendere la matrice da cui derivano i sintomi ed è disposto ad investire tempo ed impegno in un processo terapeutico.


I farmaci possono talora essere un fondamentale coadiuvante a breve termine degli interventi psicoterapeuti, tuttavia, non devono essere presentati ai pazienti come un trattamento risolutivo.

I pazienti hanno bisogno di imparare a tollerare l'ansia come un segnale significativo nel corso della psicoterapia.

Le teorie psicodinamiche considerano gli attacchi di panico come la conseguenza dell'insuccesso di una difesa nei confronti di impulsi che provocano ansia. Quella che inizialmente era una modesta ansia di segnalazione diviene una sensazione opprimente di apprensione, associata a sintomi somatici.

Molti pazienti descrivono gli attacchi come se comparissero dal nulla, quasi che fattori psicologici non fossero coinvolti, ma l'esplorazione psicodinamica spesso rivela un evidente movente psicologico: l'esordio del panico è infatti di solito correlato a fattori ambientali o psicologici.

I soggetti con disturbo di panico hanno una maggiore incidenza di eventi stressanti della vita, in particolare perdite nei mesi precedenti l'inizio del disturbo di panico. Inoltre, i pazienti tipicamente provano un maggiore tormento nei confronti degli eventi della vita rispetto a chi non soffre di tale disturbo.

Le ricerche indicano che la causa degli attacchi coinvolge probabilmente il significato inconscio degli eventi stressanti e che la loro patogenesi può essere correlata a fattori neuropsicologici scatenati dalle reazioni psicologiche.

Gli psichiatri psicodinamici dovrebbero sempre effettuare una ricerca completa dei possibili fattori scatenanti ogni volta che eseguono una valutazione diagnostica su un paziente con disturbo di panico.

*****




Associazione di psicoterapia e farmacoterapia: anche se la farmacoterapia è efficace nell'eliminare i sintomi primari del disturbo di panico, può essere necessaria la psicoterapia per trattare i sintomi secondari.


Come ha scritto Glen O. Gabbard:


"...I pazienti con disturbo di panico spesso richiedono una combinazione di farmacoterapia e psicoterapia... Anche se i soggetti con attacchi di panico e agorafobia possono controllare i sintomi con i farmaci, sono spesso riluttanti a riavventurarsi nel mondo e possono richiedere interventi psicoterapeutici per riuscire a superare questa paura... Alcuni pazienti rifiuteranno decisamente ogni farmaco in quanto ritengono che ciò li farebbe apparire affetti da un disturbo mentale; pertanto è necessario l'intervento psicoterapeutico per aiutarli a capire ed eliminare la loro resistenza alla farmacoterapia... Per un piano di trattamento comprensivo ed efficace, questi individui hanno bisogno di approcci psicoterapeutici oltre ai farmaci appropriati. In tutti i soggetti con sintomi di disturbo di panico o agorafobia, un'attenta valutazione psicodinamica aiuterà a considerare il ruolo dei fattori biologici e dinamici."

 

Leggi anche: generalità sul disturbo di panico (DAP) ; i sintomi degli attacchi di panico; la crisi di panico.

 

francesco giubbolini, medico psicoterapeuta siena firenze

Ultima modifica: 07/11/2008